IL PERCORSO SULLA SESSUALITA’

Il benessere sessuale

La sessualità...

... nasce con l’individuo e ne è parte integrante per tutto il corso della vita. Perseguire il benessere lungo il delicato cammino di ricostruzione personale, dunque, significa anche occuparsi della sessualità. Attraverso un percorso sessuologico si possono ampliare gli scenari per sé o per una nuova coppia, all’interno di un lavoro che contempla una nuova progettualità. Lo specialista accoglie e accompagna la persona, opera per la promozione del cambiamento e la prevenzione del disagio, per favorire una migliore qualità della vita. Sui disturbi sessuali, in particolare, si mantiene spesso il silenzio, si genera solitudine, si pensa di essere gli unici al mondo ad avere un problema o che esso sia irrisolvibile. L’apertura rispetto a tematiche sessuali sostiene la convinzione che di sessualità si possa parlare e lo si possa fare in modo corretto, secondo i valori di accoglienza e assenza di giudizio condivisi con l’associazione. La salute sessuale è uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale in relazione alla sessualità. Ciascuno ha diritto a vivere una sessualità soddisfacente ed è una responsabilità perseguire la propria salute sessuale.

Sessualità… di cosa stiamo parlando? 1° livello

Di sessualità si parla molto e ovunque, ma non sempre se ne parla in modo corretto e scevro da stereotipi e pregiudizi. Una presenza durante il percorso di primo livello offre la possibilità di condividere pensieri, emozioni, esperienze all’interno di un clima sereno e non giudicante, favorendo una prima apertura – e legittimazione – rispetto a tematiche sessuali. La sessualità ha verosimilmente giocato un ruolo durante il periodo di crisi personale e di coppia, continua a giocarlo nella fase di distacco ed elaborazione del lutto, e vuole essere contemplata in un’ottica di nuova progettualità. Esiste spesso un non detto rispetto a problematiche, paure e desideri. Sono diffusi bisogni sommersi che occorre esplicitare, per poter accedere ad una nuova dimensione e vivere una sessualità in maniera più consapevole. Un primo incontro intende attivare riflessioni e può sostenere la costruzione di un linguaggio condiviso, necessario per porre le basi per appuntamenti di livello successivo.

Convinzioni, funzioni della sessualità e cambiamento. 2° livello

La sessualità è un luogo abitato da miti e stereotipi. Esplorare i miti di oggi e le nostre convinzioni aiutano a diventare più consapevoli e ad aprirsi rispetto a differenti punti di vista. Ogni persona possiede della coppia una propria idea, che va costruendosi e consolidandosi nel corso della vita, attraverso l’esperienza e l’integrazione dei propri modelli di riferimento. Tale rappresentazione verrà inevitabilmente ad un incontro/scontro con quella del futuro partner, ponendo o meno le basi per la relazione, o riproponendo copioni passati. E’ tendenza comune, in una prima fase di una nuova relazione, idealizzare il partner e avere l’aspettativa magica che egli corrisponda ai nostri schemi di riferimento e possa dunque soddisfare ogni nostro più profondo bisogno. Questa falsa credenza porta con sé inevitabili delusioni, poiché il sentimento non garantisce di per sé la felicità o una buona sessualità, ma sono necessari un impegno costante, disponibilità al “patteggiamento”, flessibilità e apertura al cambiamento. Una buona sessualità si apprende! E non rimane uguale a se stessa nel corso della vita. Questo ciclo di incontri esplora le convinzioni sulla sessualità, accompagna alla comprensione delle diverse funzioni che riveste, del ruolo che può giocare in un momento di crisi e di come viene vissuta nell’incontro con l’altro.

Disfunzioni sessuali, intimità, curiosità. 3° livello e oltre

Un momento critico non è per forza connesso ad una patologia, ma può generare sofferenza, essere vissuto con disagio o limitare il benessere soggettivo. Può inoltre rappresentare un'opportunità di cambiamento e di crescita personale. La sensazione di disagio correlata alla crisi rappresenta un segnale da ascoltare e non trascurare per migliorarsi. Ad un certo punto di una relazione o del proprio percorso di vita, possono manifestarsi disfunzioni sessuali. Le disfunzioni sessuali si classificano rifacendosi al ciclo della risposta sessuale, che comprende diverse fasi, con le relative modificazioni psicofisiologiche: desiderio, eccitazione, plateau, orgasmo e risoluzione. Il corpo rappresenta un luogo privilegiato in cui un disagio può manifestarsi ed un blocco può verificarsi a ciascuno di questi livelli, ma con caratteristiche specifiche per ogni individuo. Aprire un confronto sulle situazioni critiche può essere prezioso per chi si trova in una condizione di disorientamento o presenta perplessità, ansie o problemi specifici. Esistono diversi tipi di intimità e ciascuna di esse può essere coltivata e contribuire al benessere della persona, della coppia, della vita sessuale. Esplorarle può arricchire la propria esperienza, aiutare a comprendere le proprie modalità di espressione privilegiate e le aree da approfondire. Al ciclo di incontri sui momenti critici e sull’intimità, possono aggiungersi appuntamenti tematici per rispondere a curiosità o approfondire argomenti, quali il ruolo dell’immaginario erotico, il cibo e l’amore, la sessualità nelle differenti culture.

Il Cortile

  • Sede legale
  • Via Tonale 60, Varese
  • Sede operativa
  • Via Brunico 29, Varese
  • C.F. 95073640120
  • +39 335 769 0273
  • genitoriseparati.varese@gmail.com
  • genitoriseparati@pec.it

Riferimenti

Presidente: Dott. Renzo Dalle Fratte
Tesoriere: Renzo Famiglietti
Avvocato: Marco Orrù
Psicologa: Valeria Salmini
Sessuologa: Michela Avella
Pedagogista: Delia Benecchi
Mediatrice familiare: Ilaria Giacomazzi