Associazione “Il Cortile” Varese

La gestione delle emozioni e lo sviluppo dell’intelligenza emotiva

 

Dott.ssa Valeria Salmini
Psicologa Clinica e di Comunità

Obiettivi:
Attraverso il corso ci si pone l’obiettivo di insegnare ai partecipanti a gestire le proprie emozioni, al fine di
UTILIZZARLE, anziché combatterle e sprecarle, all’interno della vita quotidiana.
Spesso le emozioni vengono distinte in “positive” (gioia, entusiasmo...) e “negative” (rabbia, tristezza....),
generando l’erronea convinzione che le emozioni negative debbano essere eliminate dalla nostra esistenza,
per mantenere uno stato positivo di serenità e calma.

Con questo corso si imparerà a comprendere le emozioni che si generano in noi, collegarle alle situazioni
interne ed esterne e utilizzarle per vivere bene e per orientare le nostre scelte anche operando i cambiamenti
utili al nostro benessere. Si restituirà ai partecipanti la possibilità di integrare le energie emotive con il
prezioso dono della ragione, così da completare la ricca gamma di risorse che l’essere umano ha a
disposizione per vivere pienamente e con soddisfazione la propria esistenza. Inoltre si imparerà a
comprendere come usare determinate emozioni “negative” nella gestione dei conflitti relazionali e di coppia.

Al termine del percorso i partecipanti avranno sviluppato una nuova sensibilità verso il proprio modo emotivo
e di conseguenza saranno pronti a diventare maggiormente assertivi nelle relazioni ed anche empatici.

 

Argomenti trattati:

I° incontro: Le emozioni naturali e quelle parassite

Impareremo a riconoscere le principali emozioni naturali, utili alla sopravvivenza e all’evoluzione dell’essere
umano e distinguerle da quelle parassite, spesso indotte da sbagliati apprendimenti e forti censure nel corso
dello sviluppo evolutivo. Riconosceremo la funzione delle emozioni nella vita umana e i pericoli di uno stile
di vita che censuri e reprima le emozioni o le trattenga senza utilizzarle: in base alle recenti teorie scientifiche
comprenderemo perché la salute (e in particolare il superamento di alcune malattie psicosomatiche, nonché
di alcune forme di cancro) passi anche attraverso il buon funzionamento del nostro sistema emotivo

 

II° incontro: Riconoscere e gestire la propria rabbia

L’incontro si incentrerà su una delle emozioni più difficili da utilizzare: impareremo a riconoscere come la
rabbia si manifesta a livello corporeo, anche quando inconscia. Comprenderemo come valutare se la nostra
rabbia sia naturale (quindi utile e sana) o parassita. A partire da esempi personali valuteremo alcune azioni
che risolvano, gestendola, la nostra rabbia e riportino in noi uno stato di quiete.

 

III° incontro: Riconoscere e gestire la propria paura

Anche in questo incontro ci concentreremo su una sola emozione, molto utile ma spesso fonte di malattia:
la paura. Distingueremo la paura dall’ansia e impareremo a riconoscerne i benefici e a comprenderne i
possibili utilizzi. Definiremo la differenza tra paura naturale e parassita e valuteremo su esempi specifici
alcune possibilità di azione.

 

IV° incontro: Aprire il Bambino interiore alla ricerca della Gioia, a partire dal contatto con la nostra
Tristezza

La Tristezza è spesso confusa con la depressione e la mancanza di energie, dovuta ad una tristezza sana, è
spesso risolta farmacologicamente, in risposta ad una società che ci pretende sempre forti e attivi.
Impareremo a riconoscere la tristezza sana e capire come passare da questa alla gioia, impostando uno stile
di vita che alimenti la nostra possibilità di soddisfazione e serenità.

 

V° incontro : L’uso delle emozioni nella gestione dei conflitti

Il percorso della separazione è spesso caratterizzato da forte conflittualità tra i coniugi. Nel momento in cui
la coppia si rompe le persone scaricano delusioni, insoddisfazioni, paure e colpe l’uno contro l’altra,
affrontando lo scioglimento della loro vita sentimentale come un ring. In questo incontro si accennerà alla
capacità di gestire le emozioni nel conflitto, senza alimentarle inutilmente ma utilizzarle al meglio, nel
confronto con il partner per scelte “giuste e sane”, nel rispetto di se stessi così come degli altri soggetti
coinvolti.

 

VI° incontro: Imparare ad essere empatici

Sulla base degli incontri precedenti, utilizzando soprattutto il gioco di ruolo, ci alleneremo a sviluppare la
nostra capacità empatica, al fine di entrare intimamente in contatto con l’altro, senza esserne “fagocitati” né
spaventati.

 

VII° incontro: Esprimersi con assertività

Conoscendo profondamente noi e l’altro impareremo a prendere le distanze nella relazione e operare delle
scelte relazionali che siano rispettose di noi stessi. Dire “no”, o chiedere con determinazione diventeranno i
capisaldi della nostra capacità comunicativa, senza essere percepiti come egoisti.

 

Tempi e metodi:

Ogni incontro si svolgerà nell’arco di 2 ore, attraverso una metodologia attiva di coinvolgimento dei
partecipanti in esercizi, questionari e giochi di ruolo.

 

Il calendario degli incontri si articolerà come segue:
I° incontro ven 16/11
II° incontro sabato1/12
III° incontro ven 14/12
IV° incontro ven 18/01
V° incontro ven 25/01
VI° incontro ven 1/02
VII° incontro ven 15/2
Gli orari sono i seguenti: venerdi dalle 20,45 alle 23, sabato dalle 14,30 alle 16,30
Il percorso dovrà essere svolto nella sua interezza essendo gli argomenti trattati tutti concatenati fra loro,
dall’inizio alla fine.

 

Associazione Il Cortile

Via Castronno, 30– 21040 Morazzone (Va)
COD.FISC. SLM VLR 71B59 L682K
P.IVA 03470150289

Super User

Il Cortile

  • Sede legale
  • Via Tonale 60, Varese
  • Sede operativa
  • Via Brunico 29, Varese
  • C.F. 95073640120
  • +39 335 769 0273
  • genitoriseparati.varese@gmail.com
  • genitoriseparati@pec.it

Riferimenti

Presidente: Dott. Renzo Dalle Fratte
Tesoriere: Renzo Famiglietti
Avvocato: Marco Orrù
Psicologa: Valeria Salmini
Sessuologa: Michela Avella
Pedagogista: Delia Benecchi
Mediatrice familiare: Ilaria Giacomazzi